Speciale EICMA 2015

Scorri le marche in verticale

Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Undicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

CALORIE: 5 FALSI MITI

22 February 2012
Se vuoi davvero essere in peso-forma, non devi farti portare fuori dieta da alcune errate convinzioni. Come ad esempio queste...
CALORIE: 5 FALSI MITI

CALORIE: 5 FALSI MITI

Misurare le calorie assunte con l'alimentazione è importantissimo per riuscire a tenere il peso sotto controllo. Ma conta anche non cadere in falsi miti come i 5 elencati qui sotto: clicca su ogni singola affermazione e scopri come dimagrire davvero...

N° 5: perdi peso solo se mangi cibi con poche calorie

Dipende dal cibo: se mangi una carota al posto di una fetta di torta al cioccolato, allora indubbiamente sì. Ma se ti riferisci ai cibi light, rischi un clamoroso autogol, specie nel caso di alimenti a base di dolcificanti ipocalorici come saccarina o aspartame: hanno molte meno calorie, ma secondo i ricercatori della Purdue University (Usa) rischiano di farti assimilare più calorie nei pasti seguenti, portandoti quasi inevitabilmente a ingrassare. La mossa giusta per il tuo peso-forma: "Concederti uno sfizio ogni tanto aiuta a sentirti più appagato. E più sei rilassato, meno rischi di cedere alla fame nervosa, la più pericolosa dal punto di vista calorico", suggerisce il dottor Giovanni Seveso, specialista in Scienza dell’alimentazione a Milano.

N°1: le calorie sono il carburante dell’organismo

No: la vera “benzina” sono i nutrienti. La caloria ("cal", con la minuscola) è semplicemente l’unità di misura dell’energia: rappresenta la quantità di calore che serve per alzare di 1°C la temperatura di 1 grammo d’acqua. Nata per i motori a vapore, è poi stata applicata al cibo: più un alimento scalda quando viene bruciato, più calorie contiene e maggiore energia fornisce quindi al tuo organismo. Attento, però: quando parli del contenuto calorico di un cibo, usi le kilocalorie (kcal, o Cal, con l’iniziale maiuscola), che sono pari a 1000 “piccole calorie” (le cal con la minuscola di cui sopra), anche se poi tutti le chiamano semplicemente "calorie". La mossa giusta per il tuo peso-forma: "Non devi tenere conto solo delle calorie che introduci", afferma il dottor Giovanni Seveso, specialista in Scienza dell’alimentazione a Milano, "è molto più importante che consideri l’apporto dei macronutrienti, tenendo sotto controllo soprattutto i grassi. Otterrai così lo stesso risultato (ridurre le calorie), ma in modo molto più bilanciato e sano".

N°2: tutte le calorie bruciano nello stesso modo

No: per alcune spendi più energie che per altre. "Diciamo che su 100 calorie derivanti dai carboidrati, una quota tra le 5 e le 10 viene spesa per attivare il processo che le libera. E per i grassi è su per giù lo stesso. Le proteine, invece, richiedono un lavoro molto più impegnativo: ogni 100 calorie introdotte ne vengono incenerite 20-30 solo per far funzionare il tuo forno". afferma Maciej Buchowski, ricercatore presso il Vanderbilt University Medical Center (Usa). La mossa giusta per il tuo peso-forma: "Una delle funzioni principali di grassi e carboidrati è quella di fornire materiale utile a produrre energia: perciò le loro calorie sono più disponibili e vengono cedute (ma anche accumulate) con più facilità. Se devi buttar giù qualche chilo, ti conviene invece puntare un po' di più su quelle derivanti dalle proteine. Oltre che sull'esercizio fisico...", consiglia il dottor Giovanni Seveso, specialista in Scienza dell’alimentazione a Milano.

N° 3: ogni caloria introdotta viene assimilata

No (per fortuna): una percentuale tra il 5 e il 10% delle calorie scorre prima attraverso lo stomaco e poi lungo l’intestino senza venire assorbita. E ci sono anche delle sostanze che danno una mano al tuo organismo a far scivolare via le calorie: le fibre insolubili, quelle che trovi in verdure e cereali integrali. "Trascinano velocemente tutto quello che incontrano (proteine, carboidrati e grassi) verso l’uscita prima che l’intestino abbia il tempo di assorbirlo", spiega il dottor Giovanni Seveso, specialista in Scienza dell’alimentazione a Milano. La mossa giusta per il tuo peso-forma: per i nutrizionisti dell’Università dell’Arizona (Usa), 60 g di fibre al giorno riducono addirittura del 20 per cento l’assorbimento delle calorie ingerite. Come arrivarci? Aumentando il consumo di verdure e di cereali integrali.

N° 4: puoi far fuori le calorie solo con lo sport

Niente affatto: nemmeno lo sportivo più accanito riuscirà mai a bruciare più del 30% delle calorie che introduce ogni giorno. Sono soprattutto le azioni che compi tutti i giorni a fare la differenza: piccoli gesti che, uniti al metabolismo basale (il dispendio energetico necessario per far funzionare il tuo organismo), ti fanno divorare tra il 60 e il 70% delle calorie assunte. La mossa giusta per il tuo peso-forma: cerca di stare in piedi il più a lungo possibile: consumerai più calorie senza nemmeno accorgertene. Secondo Brandon Alderman, direttore dell’Exercise Psychophysiology Lab alla Rutgers University (Usa), così facendo puoi addirittura arrivare a bruciare più calorie che allenandoti 30 minuti al giorno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA