Speciale EICMA 2015

Scorri le marche in verticale

Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Undicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

PROVA COSTUME... MA CAMBIA ABITUDINI!

25 April 2015
Ecco alcuni degli errori più comuni che ti impediscono di buttare giù la pancia e che probabilmente conosci già
PROVA COSTUME... MA CAMBIA ABITUDINI!

Prova costume... ma cambia abitudini!

Ecco alcuni degli errori più comuni che ti impediscono di buttare giù la pancia e che probabilmente conosci già. Ma il punto è che anche tu come tanti “predichi bene ma razzoli male” … e se non fai niente per cambiare le tue abitudini rimarrai fermo senza perdere un etto!

COLAZIONE: Brioche e cappuccino al bar…che bella vita! E invece no! La colazione va fatta a casa, magari con dello yogurt, dei cereali e della frutta oppure con del pane tostato e marmellata.

L’ ACQUA: Tutti sanno che bisognerebbe bere almeno un litro e mezzo di acqua al dì, ma quasi nessuno lo fa. I benefici dell’acqua sono ormai risaputi: aiuta la digestione ed il metabolismo, favorisce la disintossicazione e la diuresi e quindi sgonfia, anche se dà una sensazione di sazietà. Bevi lontano dai pasti.

MANGIA VERDURA: Le verdure sono le tue principali alleate, sono ricche di fibre ed una volta giunte nello stomaco fanno massa e ti danno la sensazione di sazietà.

APERITIVO: Chi non fa l’ aperitivo? Ricorda però che una bistecca con delle verdure ha molte meno calorie di un americano con patatine, salatini e pizzette. Se proprio non riesci ad evitare gli alcolici sostituendoli con un succo o una centrifuga, puoi concederti un bicchiere di vino rosso.

DOLCE A FINE PASTO: Lo sapevi che esagerare con gli alimenti che contengono farina bianca e zucchero raffinato crea dipendenza? Sono loro i responsabili degli attacchi di fame a causa dell’ innalzamento del livello di insulina nel sangue…in sostanza più ti abitui a mangiare biscotti, pizza, brioche e pasta più il tuo organismo lo richiede. La soluzione è scegliere cibi che contengano farine integrali e zucchero grezzo, ma limitandone comunque il consumo.

MOVIMENTO: E’ inutile che vai a correre solo quando ne hai voglia e poi quando arrivi a casa metti sotto i denti tutto quello che capita. Se non ti piace correre è sufficiente camminare veloce per almeno trenta minuti per 3 volte alla settimana, aumentando di volta in volta il tempo di resistenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA